KsiądzKazaniaPredicheCristo, perché sei venuto? (Battesimo del Signore)

Cristo, perché sei venuto? (Battesimo del Signore)

Roccagorga, il 13 gennaio 2002

 

Qualche giorno fa ho ricevuto una lettera. Una ragazza scrive:
Padre, perché nel mondo ci sono tante ingiustizie? Perché c’è tanta gente che non crede, non compie la volontà di Dio, è cattiva, eppure vive in gioia? Mio fratello è malato da bambino i miei amici spesso non vengono in chiesa, non sono onesti a scuola, ma sono lieti e senza problemi. Lo so che bisogna sopportare la propria croce, lo so che Gesù è sempre con me, ma perché succede tutto questo, perché sembra che la nascita di Gesù non ha cambiato niente?

Carissimi!
Oggi festeggiamo il Battesimo del Signore e la parola di Dio ci dice tante cose belle, dice anche perché è venuto Gesù, quale scopo e vantaggio aveva la sua nascita, la sua morte e la sua risurrezione.
Dice il Signore dal mezzo del profeta Isaia:
“Egli porterà il diritto alle nazioni” – e veramente Gesù ha portato il diritto, il diritto dell’amore.
“Egli non griderà né alzerà il tono” – e veramente Gesù era mite e umile di cuore.
“Egli non spezzerà una canna incrinata e non spegnerà uno stoppino dalla fiamma smorta” – e veramente dice Gesù alla donna adultera:
“Neanch’io ti condanno”.
Dice anche il Signore al Messia:
“Ti ho stabilito come alleanza del popolo” – e veramente Gesù ci dice ogni giorno: “Questo calice è la nuova alleanza nel mio sangue, che viene versato per voi”.
Dice il Signore:
“Ti ho stabilito come luce delle nazioni” – e veramente Gesù è la luce del mondo e chi gli segue, non camminerà nelle tenebre, ma avrà la luce della vita.
Dice il Signore che il Messia viene perché apra gli occhi ai ciechi e veramente Gesù guarisce cieco Bartimèo vicino a Gèrico.
Anche Pietro ci dice oggi, che dopo il battesimo, Gesù passò beneficando a risanando tutti colore che stavano sotto il potere del diavolo.
E veramente chi di noi potrebbe contare tutti i prodigi di Gesù, chi potrebbe misurare la grazia di Dio che ci ha portato il Cristo venendo nel mondo?
Gesù non è venuto nel mondo per giacere in una mangiatoia a Betlemme!
Gesù non è venuto nel mondo per fuggire in Egitto!
Gesù non è venuto nel mondo per vivere tranquillamente a Nàzaret!
Le festa odierna ci dice:
Gesù comincia la sua attività pubblica!
Gesù comincia fare il bene! Gesù comincia dare il suo amore!
Veramente, Gesù è venuto per darci tutto ciò è possibile.
Non possiamo dire, carissimi, che la nascita di Gesù non ha cambiato nulla. Tutti risanati da Gesù, Lazzaro risorto, risuscitato il figlio della vedova di Nain, tutti che mangiavano pani e pesci che Gesù ha dato loro, tutti gli apostoli e la gente del tempo di Gesù ce lo dicono: Gesù ha cambiato la nostra vita!

Carissimi!
Ci sono nel mondo tante ingiustizie e forse troppo spesso ci sembra che il mondo prima e dopo di Gesù sia cattivo. Ma se noi festeggiamo oggi il battesimo di Gesù, se ci ricordiamo l’inizio dell’attività del nostro Signore, vogliamo dire, che adesso il mondo dipende da noi. Gesù ci ha dato infatti l’esempio perché come faceva lui, facciamo anche noi. Oggi noi abbiamo tutto. Abbiamo l’esempio, abbiamo la grazia, abbiamo lo scopo della vita. Se ogni di noi cominciasse metterà in pratica la parola di Dio, se ogni di noi cominciasse amare di più gli altri, il mondo cambierebbe il suo volto. Sicuramente.
Per questo, carissimi, preghiamo oggi perché pensando del nostro battesimo cominciamo di nuovo, con la nuova forza e la nuova grazia la nostra vita cristiana.